Proprietà e benefici del limone

Proprietà e benefici del limone

Negli ultimi tempi, si sente parlare spesso degli effetti benefici del limone al mattino. Ma quali sono effettivamente le proprietà e benfici di questo alimento? Per prima cosa, è interessante fare presente che il limone per dare beneficio all’organismo deve essere bevuto in un bicchiere d’acqua tiepida subito dopo essersi svegliati. In caso contrario, gli effetti potrebbero risultare alterati. Ma vediamo di scoprire qualche dettaglio in più in merito a questa bevanda che sembra essere così miracolosa. Pronti a prendere appunti?

Limone al mattino: ecco tutti gli effetti benefici

In primo luogo, è necessario sottolineare che proprio il limone è un ottimo antiossidante., In pratica, è un valido alleato nella lotta contro i radicali liberi che, come sappiamo, sono i maggiori responsabili dei radicali liberi. Inoltre, proprio il limone consente di integrare le vitamine. Ma perché il limone al mattino viete consigliato nelle diete? A tale riguardo, è interessante fare presente che proprio il limone proprietà disintossicanti e depurative. Addirittura, il limone riesce a riequilibrare le funzioni intestinali. Contro ogni previsione, il limone consente di combattere anche l’acidità gastrica. Non solo: il limone, infatti, viene utilizzato anche per combattere l’ipercolesterolemia e l’arteriosclerosi. Bere limone consente anche di abbassare il livello degli acidi urici. Per riuscire a contrastare tali disturbi è necessario bere il succo di due/tre limone in un bicchiere di acqua tiepida la mattina appena svegli rigorosamente a digiuno. Questa pratica deve essere ripetuta per ben 12 giorni alternata ad una pausa di 8 giorni per 3 volte. Una valida alternativa è rappresentata dalla cosiddetta terapia dei 7 limoni. In pratica, il primo giorno si beve il succo di un solo limone per poi aumentare fino ad arrivare a sette limone. In seguito, è necessario diminuire la quantità in maniera progressiva. Nell’eventualità in cui si dovesse optare per tale tipologia la pausa deve essere di 20 giorni.

Limone: le controindicazioni

In molti pensano che il limone sia la causa dell’acidità gastrica. In realtà, si tratta di una credenza del tutto errata. Come detto in precedenza, il limone non è causa né dell’acidità gastrica e né, tanto meno, dell’irritazione allo stomaco. Tale credenza è legata al fatto il limone genera carbonati cosiddetti alcalini che, però, invece di creare acidità la combattono. In linea di massima, il limone non presenta controindicazioni specifiche di cui tenere conto e, pertanto, può essere assunto anche dai bambini o, addirittura, dalle donne in gravidanza. Un consiglio? L’acqua deve essere rigorosamente tiepida. Nell’eventualità in cui l’acqua fosse troppo calda, infatti, le proprietà del limone potrebbero essere alterate. Insomma, a questo punto, non resta altro da fare che provare il limone al mattino appena a svegli. Non riuscite a tollerare il sapore del limone? Se proprio non ce la fate a bere il limone, soprattutto di prima mattina, è possibile diluirlo con del miele in modo tale da renderlo più dolce. In sintesi, le proprietà del limone sono davvero molto preziose e, pertanto, vale davvero la pena provarne a bere il succo al mattino appena svegli.