Gli ausili e le soluzioni per le persone disabili: letti e sollevatori

Gli ausili e le soluzioni per le persone disabili: letti e sollevatori

Persone disabili o con ridotta mobilità hanno come principale problema quotidiano da dover affrontare quello degli spostamenti.

Ogni azione che comporta il doversi muovere necessita di particolari soluzioni per poter essere compiuta comodamente, in totale sicurezza e consentendo (quando possibile dalle condizione della persona) un certo grado di autonomia.

Il settore dei prodotti che aiutano disabili ed anziani ad affrontare e risolvere queste problematiche è molto vasto. In commercio si trovano moltissimi aziende specializzante che offrono numerosi dispositivi, in particolare sollevatori e letti con caratteristiche e soluzioni tecniche ormai all’avanguardia, come Sollevati.

Sollevatori

É uno strumento meccanico quasi indispensabile qualora una persona sia impossibilitata a spostarsi in autonomia. Un tipico esempio è lo spostamento dalla carrozzina al letto, o da carrozzina a wc. Non riguarda solo persone disabili, sempre più spesso fanno ricorso a queste attrezzature anziani che hanno grandissime difficoltà ad effettuare movimenti.

Il sollevatore è normalmente costituito da: una struttura di sostegno, da un meccanismo di sollevamento e da una imbragatura.

La persona viene caricata e trasportata comodamente utilizzando il braccio collegato al corpo portante.

Esistono diverse tipologie di queste attrezzature e tra le più utilizzate ci sono i sistemi con motore asportabile. È un dispositivo che permette di poter sganciare e inserire il motore su appositi binari posizionati in altri ambienti. Con un solo sollevatore si può tranquillamente avere un sistema di trasporto sia in camera da letto che in bagno. L’unica complicazione è il dover installare i binari in tutte le zone della casa dove si desidera avere il servizio.

Un altro tipo che permette di sfruttare un unico dispositivo in più ambienti, è il modello richiudibile.

In questo caso non vengono installati binari su soffitti o pareti vista la possibilità di piegare e trasportare l’apparecchio. Un grande vantaggio di questo modello è la facilità di poterlo portare dove serve, non solo nei vari ambienti domestici ma anche in caso di villeggiatura.

Questi due esempi riguardano apparecchiature per persone totalmente incapaci di muoversi. Nel caso invece di disabili o anziani che ancora possiedono residue facoltà motorie, si può utilizzare uno speciale sollevatore attivo chiamato verticalizzatore. È un apparecchio che permette alla persona di portarsi da una posizione seduta a quella eretta senza sforzi, ma sfruttando la trazione della macchina. È uno strumento utilissimo per esempio per: alzarsi dal wc, facilitare la vestizione o solo per io mantenimento della posizione eretta.

I sollevatori sono degli strumenti meccanici che devono essere utilizzati da un addetto o comunque da una persona con le giuste conoscenze. Questo per poter garantire un servizio pratico, ma soprattutto nella massima sicurezza. È quasi sottinteso che nella maggior parte dei casi si debba necessariamente far ricorso a personale specializzato, con esperienza nell’uso di questi tipi di macchinari e di tutti i sistemi di comando e di emergenza.

Letti per disabili

Il disabile è una persona con mobilità ridotta o nella maggior parte dei casi nulla. Un oggetto che richiede particolare cura nella sua scelta è il letto.

Un letto da degenza per anziani e disabili deve avere particolari caratteristiche per garantire comodità, praticità e sicurezza alla persone che lo deve utilizzare.

Per prima cosa deve essere dotato di barre laterali per evitare cadute accidentali. Le sponde devono essere facilmente regolabili in altezza, removibili e bloccabili. Nella maggior parte dei casi deve anche avere un sistema motorizzato per permettere il sollevamento della persona, con diversi gradi di inclinazione a seconda delle necessità.

Un letto da degenza deve essere valutato in considerazione delle necessità della persona. Le indicazioni appena date sono valide in linea di massima ma in alcuni casi potrebbero essere anche superiori alle reali esigenze. Per esempio non è detto che il letto per forza di cose debba avere un sollevamento elettrico, potrebbe bastare un meccanismo manuale.

Un esempio di letto estremamente completo è il modello con sistema rotante motorizzato a tre sezioni, regolabile sulla schiena, sulle cosce e sulle gambe. Ha in dotazione un telecomando in modo che la persona volendo può decidere di modificare la propria posizione. Questa tipologia di letti è l’ideale per aiutare la respirazione, la digestione e la circolazione
sanguina.

Ci sono poi letti con meccanismi motorizzati multipli in grado di sollevare e ruotare il piano rete di 90 gradi, posizionando la persona quasi verticalmente come se stesse usando un sollevatore; in pratica il letto si trasforma in una specie di poltrona per aiutare il disabile o l’anziano a scendere comodamente o per spostarlo su una carrozzina.

Fortunatamente il mercato offre moltissime soluzioni che riescono a soddisfare tutte le esigenze delle persone che necessitano di assistenza al movimento. Basta solo individuare il prodotto adatto alle proprie necessità, poi la tecnologia farà il resto.